Eiaculazione precoce e medicina alternativa

Capita spesso che si possa incontrare in un bar una persona simpatica e decidere così di continuare la serata sotto le lenzuola, oppure che, più semplicemente, si conosca una bella ragazza, magari tramite amici, e si cominci ad uscire con quest’ultima. Inevitabilmente giungerà il momento in cui andrete a letto con lei, ma la paura di fare una brutta figura a causa dell’eiaculazione precoce è sempre dietro l’angolo.

Molto spesso, infatti, l’ansia da prestazione, il terrore di essere giudicati come amanti scarsi e il senso di imbarazzo che si prova o si potrebbe provare a rapporto avvenuto, spingono spesso l’uomo a chiudersi in sé stesso e a rovinare quella che potenzialmente potrebbe essere una relazione amorosa. In un epoca come la nostra dove prima ci si conosce sotto l’aspetto fisico e poi sotto quello più umano e emozionale, l’eiaculazione precoce diventa un ostacolo che può essere quasi insormontabile da gestire, un’ancora che affossa ogni voglia di mettersi in gioco e di relazionarsi con l’altro sesso.

La prima cosa da fare è, però, quella di non lasciarsi sopraffare dalla situazione, ammettere di avere un problema risolvibile e partire alla ricerca della propria felicità sessuale, senza più inibizioni e stati d’animo frustranti. Fra i vari rimedi proposti contro l’eiaculazione precoce, si sprecano i farmaci, gli ungenti e simili volti a creare una condizione duratura del rapporto sessuale, ma nella maggioranza dei casi le eiaculazioni precoci sono dovute da uno stato psicologico particolare, per il quale si rivela fondamentale adottare tecniche differenti rispetto ai farmaci chimici, come la respirazione, il counseling oppure la medicina alternativa.

Medicina all’alternativa nell’eiaculazione precoce

Proprio la medicina alternativa può essere un valido sostengo per coloro che soffrono di eiaculazione precoce. Naturalmente ogni terapia del genere, per quanto non dannosa a livello biologico come quella chimica, deve essere prescritta da un medico specializzato in materia che, dopo le valutazioni del caso, saprà effettivamente accreditare i giusti farmaci specifici per il paziente.

Solitamente per i problemi di eiaculazione precoce si consiglia di adottare, fra le varie discipline mediche naturali, rimedi omeopatici o floriterapici, i più adeguati alla situazione, anche se buoni risultati si possono ottenere anche con l’aromaterapia e i massaggi ayuvedici.

Per quanto riguarda l’omeopatia, si consiglia solitamente di assumere il Conium Maculatum 9Ch, meglio conosciuta come cicoria maggiore, e il Selenium 9Ch, entrambi da prendere in dosi specifiche e che aiuterebbero a combattere l’eiaculazione precoce.

Per quanto concerne, invece, la floriterapia, il miglior rimedio per un soggetto affetto da eiaculazione precoce è Impatiens, da assumere in dose di 4 gocce 4 volte al giorno durante un trattamento di un mese.

Ricordiamo, infine, che questi non sono consigli medici, ma solo discettazioni in merito all’eiaculazione precoce. Per terapie e consulti rivolgetevi a professionisti del settore medico.