Eiaculazione precoce e masturbazione

Esistono differenti tipi di cause che possono condurre un soggetto a soffrire di eiaculazione precoce e, anche se possiamo classificare questi fattori in 3 macro gruppi, è comunque sempre necessario effettuare le valutazioni del singolo caso. Condizioni particolari del soggetto interessato come l’età o simili, sono parametri da valutare per ben definire un quadro clinico completo, ma soprattutto servono per stimare orientativamente i tempi canonici di durata sessuale prima dell’orgasmo e quindi prima che la persona in questione possa essere decretata come affetta da eiaculazione precoce.

Più in generale, le cause dell’eiaculazioni precoci possono essere definite in 3 diversi gruppi di fattori:

 fattori di tipo sanitario: quindi relativi all’uso di determinati farmaci oppure alla presenza di patologie come il diabete o la prostatite, oppure ancora a cause di tipo biologico;

– fattori di tipo personale: sono tutte quelle cause afferenti alla sfera mentale e psico – fisica, quindi anche eventuali traumi subiti a livello sessuale, esperienze negative somatizzate in modo pericoloso, ecc. Forte valore in questo campo ha anche l’educazione e la situazione psico – relazionale e sociale, che influenza strenuamente il modo di intendere e volere inconsciamente l’atto sessuale, conducendo ad un errata risoluzione fisica del rapporto attraverso l’eiaculazione precoce;

– fattori di tipo contingente: possono verificarsi all’atto di determinati mutamenti della vita o di situazioni personali come il cambio di partner, il tipo di contesto all’interno del quale il rapporto viene consumato, eventuali tradimenti extraconiugali e la masturbazione.

Proprio sulla masturbazione e sull’influenza che questa può avere sull’eiaculazione precoce concerteremo l’attenzione all’interno di questo articolo.

Pro e contro della masturbazione

Vi sono da sempre stati pareri contrastanti sulla masturbazione e gli effetti, sia negativi che positivi, che a questa vengono attribuiti circa l’eiaculazione precoce. Da una parte, alcuni gruppi di autori sostengono che la masturbazione maschile possa essere un vantaggio per gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce, in quanto, se l’atto masturbatorio viene eseguito prima del rapporto sessuale, potenzialmente l’eiaculazione successiva dovrebbe essere ritardata o comunque di durata normale. Ciò avviene poiché attraverso la masturbazione si andrebbe ad eliminare lo stress e la tensione fisica dovuta all’eccitamento e quindi si affronterebbe meglio il rapporto sessuale vero e proprio.

Dall’altro lato, invece, recenti studi confermano come la masturbazione eseguita in modo frettoloso e concitato, soprattutto in fase adolescenziale, possa poi essere riflettersi,