Eiaculazione precoce e crisi di coppia

In una coppia la crisi è potenzialmente dietro l’angolo. Ciò non accade sempre per motivi classici quali la monotonia e le mille ed una tentazioni che si possono trovare varcata la soglia di casa, ma una crisi di coppia può anche dipendere dall’intimità frustrata e frustrante che si vive a letto. L’eiaculazione precoce può sicuramente essere una delle cause che può condurre ad una crisi di coppia.

Questa disfunzione sessuale, pur essendo afferente all’ambito maschile del rapporto di coppia, in realtà genera ripercussioni su entrambi i partners che non sempre riescono a gestire in autonomia le problematiche che si vivono sotto le lenzuola: la poca comunicazione, l’imbarazzo della situazione, la voglia di celare all’altro le proprie emozioni e le proprie difficoltà sono tutte complicanze che conducono, inevitabilmente, a creare muri all’interno del rapporto di coppia, muri che, se non scalati con tempo e modo esatto, rischiano davvero di diventare insormontabili.

L’eiaculazione precoce si presenta così come uno dei malesseri della coppia, una delle problematiche che può confondere e portare alla deriva anche le relazioni più rodate, poiché il sesso, o meglio le problematiche vissute intorno al sesso, non sempre sono materia di discussione facile da intraprendere, né per lui, che vivrà momenti di sconforto e frustrazione per la propria defaillance virile, né per lei che può sentirsi inevitabilmente insoddisfatta e, in alcuni casi, addirittura colpevole.

Eppure l’eiaculazione precoce è uno dei problemi più comuni della sfera sessuale maschile: secondo statistiche affermate, si calcola che a soffrirne sia una percentuale molto alta della popolazione, con una fetta di interessati che oscilla fra il 25 e il 40% degli uomini, anche se poi, a conti fatti, neanche la metà di questa porzione di soggetti si rivolge ad un professionista o cerca risoluzione per i propri problemi con l’eiaculazione precoce. Infatti, resta ancora difficile per un uomo ammettere di soffrire di eiaculazione precoce, un’asperità che va non solo a minare le fondamenta di una coppia e quindi a metterla in crisi, ma è colpevole anche di provocare stati d’animo imbarazzanti in un uomo, insoddisfazione cronica e senso di inadeguatezza, tutte cose che, con un percorso giusto e una buona dose di forza di volontà, possono essere ampiamente superate.

L’eiaculazione precoce, infatti, non può e non deve essere più un tabù, ma essere riconosciuta come ciò che è in realtà: una disfunzione di tipo sessuale che può e deve essere sanata e, ad oggi, esistono tutti gli strumenti necessari per uscire da questo tunnel.